Vai al contenuto

Un’analisi approfondita degli indici di settore per il primo semestre: Europa

Il rendiconto semestrale relativo al sondaggio indici di settore di TripAdvisor™ include le risposte di oltre 25.000 albergatori in tutto il mondo, Europa inclusa. Ecco i dati rilevati per la regione europea.

Tariffe

In quali Paesi europei gli albergatori intendono abbassare le tariffe nei prossimi sei mesi? Secondo il nostro sondaggio, in cima all’elenco ci sono: Grecia (58%), Spagna (36%) e Italia (36%).

Redditività e previsioni sulla situazione economico-finanziaria

La Turchia è in testa in Europa, con il 39% di albergatori che sostiene di aver realizzato profitti molto elevati fino ad ora per il 2012, segue la Russia (33%) e la Germania (32%), quindi il Regno Unito (22%), la Spagna (12%), la Francia (8%) e infine l’Italia (4%).

Tra le strutture di dimensioni più grandi (oltre 50 camere) in Europa, oltre il 50% in Turchia e in Germania prevede un miglioramento della situazione economica entro la fine dell’anno. La Grecia risulta il Paese meno ottimista d’Europa, con il 59% dei proprietari di grandi strutture che ritiene che la situazione economica peggiorerà ulteriormente.

Posti di lavoro

Le previsioni più positive rispetto all’introduzione di nuovi posti di lavoro in Europa sono in Turchia, con il 29% di strutture che pianificano un’ampliamento dell’organico entro i prossimi sei mesi. A seguire troviamo Germania (19%), Spagna (16%), Russia (16%) e Grecia (10%).

Social media

Gli albergatori di Turchia, Russia e Grecia sono in cima alla classifica degli utilizzatori di social media per entrare in contatto con ospiti attuali e potenziali. Ecco i dati suddivisi per Paese:

Offerte Speciali
Gli sconti sulle camere rappresentano l’Offerta Speciale più utilizzata in Europa. Quasi il 77% degli albergatori in Grecia sostiene che questo sia l’incentivo più utilizzato per incoraggiare le prenotazioni. Nel Regno Unito troviamo invece la percentuale più alta (24%) di albergatori europei che non utilizzano Offerte Speciali.

Misure a sostegno dell’ambiente

La Francia supera tutti gli altri Paesi d’Europa con l’85% di strutture che dichiara di applicare misure ecologiche. La Francia è inoltre la 4a nazione nel mondo, seguita dall’Italia che si posiziona al 6o posto (83%).

Per visualizzare altre statistiche tratte dagli indici di settore per l’Europa, consultare il rendiconto completo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: